giovedì 9 agosto 2018

Monica Bellucci sarà la fotografa Tina Modotti in una miniserie internazionale

Monica Bellucci vestirà i panni di Tina Modotti, fotografa e rivoluzionaria comunista negli anni Venti e Trenta, in una miniserie internazionale. Diretta dal regista napoletano Edoardo De Angelis (autore del premiato "Indivisibili"), si intitola "Radical Eye: The Life and Time of Tina Modotti". A darne notizia è stata la rivista americana Variety, che ha mostrato in esclusiva una foto dell'attrice già negli abiti della fotografa.
La Modotti, al secolo Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, nacque ad Udine nel 1896. Nel 1913 emigrò negli Stati Uniti dove recitò in diversi film muti. La fama arrivò in Europa e Messico negli anni 30 grazie alla fotografia e al suo attivismo politico. Unitasi a un gruppo di artisti contemporanei in Messico, a oggi è considerata una proto-femminista a favore dei diritti delle donne nella prima metà del XX secolo.
La figura di Tina Modotti è apparsa come personaggio nel film "Frida", ma già in passato c'erano stati tentativi, andati a vuoto, di realizzare progetti che raccontassero la vita di questa donna (uno di questi vedeva come protagonista Madonna).




Come scrive Variety, la miniserie sarà prodotta dalla Pinball London di Paula Vaccaro insieme al marito Aaron Brookner, che hanno scritto la sceneggiatura. La stessa Vaccaro ha raccontato i motivi che hanno portato a scegliere Monica Bellucci: "Quando abbiamo finito 'Milky Road', le ho detto: 'Cosa ti piacerebbe davvero fare dopo?'. Siamo stati a casa sua e lei è tornata con un libro di Tina Modotti. 'Questo è il ruolo che mi piacerebbe davvero fare. È il ruolo che ho nel mio cuore'. Monica è famosa in tutto il mondo, compresa la Cina e la Russia. Con lei, con il gruppo di sceneggiatori che abbiamo, oltre a Edoardo, penso che abbiamo un progetto premium che può arrivare molto lontano".
Sia la Bellucci che la Vaccaro aveva lavorato con De Angelis nel suo film di debutto "Mozzarella Stories".
L'attrice italiana aveva già recitato in altre serie televisive ("Mozart in the jungle"), ma questo rappresenta il primo ruolo da protagonista in una serie per il mercato internazionale.

sabato 4 agosto 2018

Claudia Gerini: "Ecco perché ho detto addio ad Andrea"

E' sulle pagine di Grazia che Claudia Gerini decide di raccontare la fine della sua relazione durata circa un anno e mezzo con Andrea Preti, attore e modello di 16 anni più giovane di lei. "Per proseguire un rapporto bisogna essere in due e io non me la sono sentita. Ma sono stata onesta con Andrea e gliel'ho detto in faccia", spiega l'attrice che ha programmato per l'estate un viaggio al femminile tra Florida e Giamaica con le figlie.
"Lasciare una persona è triste, certo, ma nella vita succede. Non è la fine del mondo. Lui è adulto e saprà andare avanti", spiega Claudia accusata dal suo ex, Preti, di averlo scaricata "senza pietà". Ma lei racconta di avere troppo rispetto per l'amore per accontentarsi di un rapporto traballante. "Se le cose non vanno bisogna avere il coraggio di tagliare", aggiunge. Così ha fatto in passato e pure con Andrea, molto più giovane di lei e spesso additato come suo "toy-boy". "La definizione riflette la cultura arcaica e maschilista che ridicolizza la differenza d'età tra due partner solo quando la donna è nata prima. Se,invece, l'uomo ha 30 anni più della sua compagna non è da prendere in giro ma da ammirare. Una discriminazione assurda", commenta l'attrice sul settimanale.




Al momento Claudia ammette di non avere nessuno al suo fianco, ma che comunque la vita di coppia le si addice e non ha dubbi che prima o poi verrà anche l'amore. Nel frattempo si dedica al lavoro, il motore della sua vita, con tanti progetti tra cinema e tv da realizzare, e alle figlie Rosa, 14 anni, (avuta dal manager Alessandro Enginoli) e Linda, 8, (nata dalla relazione con il musicista e regista Federico Zampaglione), con le quali presto volerà Oltreoceano.

Post più popolari